Concorso 380 allievi finanzieri: ecco come partecipare

Sei appassionato di finanza e ti piacerebbe farne una carriera? Allora potresti essere interessato al concorso per 380 allievi finanzieri, aperto a tutti i cittadini italiani e stranieri. In questo post ti spiegheremo come partecipare e quali requisiti sono necessari per accedere al concorso. Preparati a mettere alla prova le tue competenze e a dare il via alla tua carriera nel settore finanziario!

Quando esce il concorso per Allievi Finanzieri nel 2023?

Il bando del Concorso Allievi Finanzieri 2023 è stato pubblicato sul Portale inPA, il portale della pubblica amministrazione italiana, e l’iscrizione sarà possibile fino al 21 Ottobre 2023. La pubblicazione di questo documento era attesa da molto tempo e finalmente è arrivato. Da mesi si rincorrevano voci di corridoio sulla sua uscita, ma solo recentemente è stato ufficialmente reso disponibile. Il concorso per Allievi Finanzieri è un’opportunità molto ambita per coloro che desiderano entrare a far parte della Guardia di Finanza, un corpo di polizia ad indirizzo economico-finanziario. Gli Allievi Finanzieri una volta superato il concorso, seguono un corso di formazione di 3 anni presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza, al termine del quale diventeranno ufficiali in ferma quadriennale. Durante il corso di formazione, gli Allievi Finanzieri acquisiscono competenze sia teoriche che pratiche, affrontando addestramenti e studiando materie giuridiche, economiche e finanziarie. Al termine del percorso formativo, avranno la possibilità di svolgere diverse mansioni all’interno della Guardia di Finanza, come ad esempio controlli fiscali, investigazioni finanziarie, contrasto al contrabbando e alla criminalità economica. Il concorso per Allievi Finanzieri è aperto a tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto 18 anni e non superato i 26 anni al momento dell’iscrizione, che abbiano un diploma di scuola superiore e che soddisfino i requisiti di idoneità fisica e morale previsti dal regolamento. La selezione avviene attraverso diverse prove, tra cui test psico-attitudinali, test fisici, prove di cultura generale e specifica, prove scritte e orali. È un percorso impegnativo ma molto gratificante per coloro che desiderano intraprendere una carriera nella Guardia di Finanza e contribuire alla sicurezza del Paese. Quindi, se sei interessato a diventare un Allievo Finanziere, non perdere l’occasione di partecipare al concorso e di mettere alla prova le tue capacità e il tuo impegno.

Quando esce il bando per la Guardia di Finanza del 2024?

Quando esce il bando per la Guardia di Finanza del 2024?

Concorsi in uscita: Accademia Guardia di Finanza 2024

Il bando per l’Accademia della Guardia di Finanza del 2024 dovrebbe essere pubblicato tra gennaio e febbraio dell’anno prossimo. È importante sottolineare che le date di pubblicazione dei bandi possono variare ogni anno, quindi è sempre consigliabile verificare le informazioni più aggiornate direttamente sul sito ufficiale della Guardia di Finanza.

Per prepararsi al concorso, è consigliabile iniziare a studiare in anticipo, prendendo visione dei programmi di studio e delle prove d’esame previste dal bando. È possibile trovare materiale di studio specifico per il concorso all’Accademia della Guardia di Finanza presso librerie specializzate o online.

Una volta pubblicato il bando, sarà necessario seguire attentamente le istruzioni indicate e rispettare i requisiti richiesti per partecipare al concorso. Sarà inoltre necessario compilare e inviare la domanda di partecipazione entro i termini stabiliti.

La selezione per l’ammissione all’Accademia della Guardia di Finanza prevede diverse fasi, tra cui prove scritte, prove fisiche, prove psicoattitudinali e un colloquio orale. È fondamentale prepararsi in modo adeguato per affrontare al meglio tutte le prove e aumentare le proprie possibilità di successo.

In conclusione, se si desidera partecipare al concorso per l’Accademia della Guardia di Finanza del 2024, è consigliabile tenersi aggiornati sulle date di pubblicazione del bando e iniziare a prepararsi con anticipo per affrontare al meglio tutte le prove previste.

Qual è il punteggio minimo per entrare in Finanza?

Qual è il punteggio minimo per entrare in Finanza?

Il punteggio minimo richiesto per essere ammessi alla facoltà di Finanza è di 51/100. Questo significa che i candidati che ottengono un punteggio inferiore a 51 non saranno considerati idonei per l’ammissione al corso di laurea in Finanza.

È importante sottolineare che il punteggio minimo richiesto può variare da università a università e da anno accademico a anno accademico. Pertanto, è consigliabile consultare i siti web delle varie università per verificare i requisiti specifici per l’ammissione al corso di laurea in Finanza.

Per aumentare le probabilità di essere ammessi al corso di laurea in Finanza, è consigliabile prepararsi adeguatamente per gli esami di ammissione. Ciò può includere lo studio approfondito dei principali argomenti relativi alla finanza, l’acquisizione di competenze matematiche e analitiche, nonché la partecipazione a corsi di preparazione o programmi di tutoraggio. Inoltre, è consigliabile prendere in considerazione la possibilità di fare pratica nel settore finanziario o partecipare a progetti di ricerca nel campo della finanza, in modo da acquisire esperienze pratiche e dimostrare un interesse concreto per il settore.

In definitiva, se si desidera entrare nel campo della finanza, è importante ottenere un punteggio elevato negli esami di ammissione e dimostrare un forte interesse e impegno per il settore. Mantenendo un buon livello di preparazione e sfruttando le opportunità di esperienza pratica, si avrà maggiori possibilità di essere ammessi al corso di laurea in Finanza.

Quando prende un allievo finanziere?

Quando prende un allievo finanziere?

Quando prende un allievo finanziere dipende dalla fase della sua formazione. Durante i primi 6 mesi di scuola, in qualità di Allievo Finanziere, si riceve uno stipendio di circa 900 euro netti al mese. Questo periodo è dedicato all’apprendimento delle basi della professione, che includono sia corsi teorici che addestramento pratico sul campo. Una volta completata questa fase e nominato Finanziere Effettivo, lo stipendio aumenta a circa 1.200/1.300 euro netti al mese.

Durante la formazione, gli allievi finanziere hanno la possibilità di acquisire competenze e conoscenze nel campo della finanza e del diritto, nonché di sviluppare abilità pratiche come la gestione delle emergenze e l’applicazione delle leggi. Oltre allo stipendio, gli allievi beneficiano di altre forme di assistenza, come l’alloggio e l’assicurazione sanitaria. La formazione degli allievi finanziere è intensiva e richiede impegno e dedizione, ma offre anche opportunità di crescita e di carriera nel settore della sicurezza e dell’applicazione della legge.

Torna su